La Rivista - La Festa dei Santi Medici di Alberobello - Iconografia e Venerazione dei santi Cosma e Damiano-La Basilica

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Rivista

Creato: Lunedì 1 Dicembre 2014 17:08 | Ultima modifica: Venerdì 1 Settembre 2017 21:12 | Pubblicato: Venerdì 1 Settembre 2017 21:42 |
'annuale appuntamento con la Festa Patronale di Alberobello in onore dei santi medici Cosma e Damiano giunge puntuale come sempre per rinnovare un rituale di autentica fede popolare, unica e irripetibile, in questa parte della Puglia, dove le tradizioni religiose sono tutt'ora sentite e partecipate. Il culto dei Santi Medici in Alberobello, che, con quest'anno, si rinnova da oltre 379 anni, partito timidamente con una modesta processione di villici e contadini, è diventato un confluire gigantesco di folla proveniente da diverse parti della Puglia.

Non è un culto fondato sulla speranza di guarigioni o sulla semplice implorazione di grazie, ma sullo slancio della fede e sul profondo bisogno di religiosità.
   
Compito del Comitato Feste Patronali è quello di integrare il programma prettamente religioso della festa con una serie di eventi di animazione e intrattenimento, di cultura e di sport, legate alla tradizione.
Fra tutti, spiccano i famosi Concerti Bandistici , i fuochi pirotecnici, le luminarie. A questo gigantesco sforzo organizzativo, oltre la Basilica dei Santi Medici e del Comitato Feste Patronali, collaborano l'Amministrazione Comunale, la Banca di Credito Cooperativo di Alberobello e Sammichele di Bari, i Cavalieri dei Santi Medici, la Federazione Commercio e Turismo, l'Unione Sindacati Artigiani, gli operatori del commercio, del turismo, dell'artigianato e dell'agricoltura, le imprese edili e manifatturiere, i pensionati e tutti i concittadini e devoti residenti in Italia e all' estero.

Particolarmente sentita è la partecipazione delle "masserie" del circondario per un raggio da Alberobello di circa 50 Km.

A tutti viene omaggiato il programma della festa arricchito di una nutrita serie di articoli a sfondo culturale e religioso.
In questo spazio potete effettuare il download dei numeri arretrati partiti dal 1999, anno in cui prese avvio questa lodevole iniziativa.

La rivista è stata curata da Vincenzo Veneziano in collaborazione con Angelo Martellota (1999 - 2007), da Antonella Longo e Mario Contento (2008 - 2012) e da Angelo Martellotta (dal 2013).

Nella parte centrale della rivista, come é noto, è riportato l'elenco dei nominativi dei cavalieri delle due processioni (27 e 28 settembre). 

Programma 1999
Programma 2000
Programma 2001
Programma 2002
Programma 2003
Programma 2004
Programma 2005
Programma 2006
Programma 2007
Programma 2008
Programma 2009
Programma 2010
Programma 2011
Programma 2012
Programma 2013
Programma 2014
Programma 2015
Programma 2016
Programma 2016
Torna ai contenuti | Torna al menu